Web
Analytics

Ho paura d’impegnarmi. Perchè scegliamo sempre il partner sbagliato?

Ho paura d’impegnarmi. Perchè scegliamo sempre il partner sbagliato?
novatum
paura rapporto

Non li chiamerei errori ma scelte , perché noi scegliamo e nel tempo la scelta si manifesta ,siamo artefici di tutto ciò che nella Vita ci accade.

lavorare su di noi é un impresa ardua e tortuosa ,riconoscere ciò che profondamente siamo a volte terrorizza e così molto spesso mettere la testa sotto la sabbia attutisce i dolori ma ci rende vittime , un circolo vizioso deleterio.

Non esiste un tempo in cui viene definito un determinato lavoro.

Ogni giorno le nostre vite assumono delle trasformazioni inerenti alle esperienze che ogni attimo noi facciamo, abbiamo vite piene di eventi incontriamo persone ci relazioniamo con loro, sul lavoro ,nel campo affettivo e cosi via dicendo in base a ciò che viene raccolto io elaboro.

La vita ci manda segnali molto forti in tutti i sensi, se abbiamo esperienze negative é perché molto spesso il nostro atteggiamento attrarre quelle circostanze (Legge di attrazione ) come nello stesso modo se abbiamo uno stato vitale positivo attraiamo situazioni beĺle e costruttive, penso che in ognuno di noi alberga un grandissimo potenziale ma dipende da noi se usarlo per distruggere o costruire.

Siamo sempre consapevoli delle cause che stiamo mettendo e l’effetto manifesto ne è la riprova sia nel bene sia nel male.

Ascoltare e osservare la Vita penso sia il percorso migliore per raddrizzare il tiro e ripartire, siamo Esseri Umani meravigliosamente imperfetti e cercare incessantemente di esserlo crea stress e frustrazioni quindi il mio motto é. ….RELAX regalarsi attimi che siano soltanto nostri e staccarsi dalla materia penso sia fondamentale per crescere e comprendere questo Meraviglioso Universo.

– messaggio inviato da Roberta

Grazie a Roberta per questa interessante riflessione.

Quante persone ormai preferiscono restare sole piuttosto che concedere a loro stesse la possibilità di essere felici insieme a qualcun altro?

Personalmente penso che non esista nulla di peggio che rinunciare ad innamorarsi per paura di soffrire.

Alla fine OGNI COSA nel mondo può farci soffrire.

Esistono persone che hanno gli attacchi di panico ad uscire da casa loro.

Perchè succede? Perchè considerano INGIUSTO SOFFRIRE.

Preferiscono stare a casa perchè potenzialmente ci sono meno rischi. Ma la verità è che anzichè crescere s’impoveriscono emotivamente ed intellettualmente.

Se tu smettessi per assurdo di parlare con le persone, dopo un anno faresti estrema fatica ad intrattenere un dialogo con qualcuno.

La nostra mente ha bisogno di FAMIGLIARIZZARE CON IL RISCHIO.

Abbiamo bisogno di convivere con la paura, con il dolore.

Siamo costruiti apposta per affrontare le difficoltà della vita.

Tant’è vero che ci sentiamo annoiati quando siamo privi di stimoli.

Rinunciare a vivere, rinunciare ad uscire, rinunciare ad amare non ti eviterà la sofferenza o il dolore.

Semplicemente farà crescere altre insoddisfazioni che andranno poi compensate con il cibo, con gli acquisti.

Ma non ti faranno mai crescere come persona e come donna.

E’ fondamentale affrontare il mondo, affrontare la vita, IMPARARE dalle circostanze, IMPARARE dalle altre persone.

Ma sopratutto CAPIRE IL PUNTO DI VISTA DEGLI ALTRI.

Perchè in 9 casi su 10, una persona che fa soffrire un’altra, sta semplicemente cercando di essere sè stessa E NON CONOSCE LE CONSEGUENZE delle sue azioni.

A volte non troviamo un partner SBAGLIATO, semplicemente iniziamo il rapporto cercando di evitare determinati rischi, allontaniamo determinate persone.

Ci comportiamo in un certo modo per timidezza, per capire meglio l’altra persona e DIMENTICHIAMO DI ESSERE NOI STESSI.

L’altra persona fa esattamente la stessa cosa, cerca di piacere, cerca di allinearsi ai nostri comportamenti quindi neppure l’altra persona poi riflette realmente la propria personalità.

LA PAURA DI SBAGLIARE CI COSTRINGE ad essere persone diverse da noi stessi e determina quindi non solo scelte sbagliate del partner, ma allontana i partner realmente interessati da chi vuole semplicemente avventure poco impegnative.

Una cosa è certa: quando decidiamo di investire la nostra vita su una persona, lo facciamo per egoismo.

Una persona CI PIACE, CI fa sentire bene, CI fa sentire importanti, CI fa provare emozioni, CI fa sentire appartnere a qualcosa di più grande.

Tutti questi aspetti positivi sono legati A NOI STESSI.

Spesso e volentieri siamo perfettamente consapevoli di come proseguirà la nostra relazione con quella persona.

I difetti li notiamo subito.

Sappiamo già perchè finirà, sappiamo già che quel tipo di persona sarà sempre tentato dal commettere gli stessi errori.

Però l’amore, i sentimenti, la speranza che le sensazioni negative siano sbagliate, le ignoriamo.

Viviamo la relazione covando dentro noi stessi la fine del rapporto.

Ma la verità è che questa PAURA di sapere come finirà, a volte è proprio ciò che rende speciale ed irresistibile una relazione.

Cosa c’è di più intrigante di tentare l’impossibile RISCHIANDO che poi l’impresa non vada in porto?

E’ il mistero della vita che rende affascinante la vita stessa. Il non sapere come andrà a finire, non avere certezze, alzarsi con il brivido che domani tutto potrebbe essere diverso.

Per questo motivo non riusciamo ad accontentarci di una storia “banale”, semplice, ovvia.

Non fa parte della nostra natura di esseri umani.

Siamo animali predatori, abbiamo bisogno di incertezza per sentirci vivi.

Per questo motivo a volte chi esegue lavori precari è più soddisfatto di chi ha lavori prestigiosi. Perchè non ha certezze, ha un costante obiettivo da raggiungere per non rischiare di mettere a repentaglio la propria sopravvivenza.

In una relazione abbiamo bisogno di mantenere vivo il timore di poter perdere il partner per sentirci coinvolti.

Per sentire costantemente viva la relazione.

Tornare a casa la sera con il dubbio di poter non trovare la persona amata.

Perchè se ci sarà, significherà anche oggi che avrete superato insieme un nuovo giorno.

Sei in un momento difficile?

Su Amazon ed iTunes trovi i nostri “Manuali per la vita
Se vuoi contattare uno dei nostri autori Invia un messaggio

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*