Web
Analytics

Credere nella religione o in TE STESSO? Anche Steve Jobs risorgerà?

Credere nella religione o in TE STESSO? Anche Steve Jobs risorgerà?
novatum
steve jobs

“Volevo ringraziarvi per gli articoli che state pubblicando perchè mi stanno dando una grande mano per ritrovare me stesso. Tra la mia compagna, il lavoro, dei problemi di salute dei miei ormai anziani, sembra che non me ne stia andando una giusta. Per anni sono stato credente, fedele, mi recavo ogni domenica in chiesa, ma non riuscivo ad avere alcun beneficio. Ho solo bisogno di ritrovare un po di forza per attraversare questa fase transitoria della mia vita. Avreste dei consigli da darmi? – Messaggio inviato da Luigi”

L’uomo da sempre si lascia suggestionare da sè stesso. Per questo motivo riesce a fare grandi cose.

Cristoforo Colombo non ha scoperto l’America grazie all’aiuto divino. L’ha scoperta per un’intuizione, perchè era talmente convinto che l’avrebbe trovata da mettere a rischio la sua vita e quella di tutti i membri dell’equipaggio di ben 3 velieri.

Credeva in sè stesso.

Era talmente convinto che avrebbe cambiato il destino dell’umanità da non avere il minimo dubbio.

La religione è uno strumento che funziona a prescindere dal soggetto in cui si crede.

Se tu trovi un sasso in un bosco che ti piace e ti convinci che quel sasso sia un oggetto di provenienza divina in grado di salvare il destino intero dell’uomo, quel sasso cambierà la vita del pianeta se sarai convinto abbastanza.

La religione è un insieme di pratiche psicologiche di gruppo. Costituisce da sempre uno strumento di tutela per la salute dell’uomo grazie alle sue regole morali e di costume.

Non è un caso che ormai paragonino la Apple ad una religione o ad un culto.

C’è un messia da venerare, Steve Jobs. Dei luoghi di culto in cui professare la fede che sono costituiti dai negozi. Un logo in sostituzione alla croce, quindi una mela morsicata. Degli strumenti per “pregare” che non sono rosari e “BibleBook” sostituiti da iPhone e “MacBook”.

Le persone amano le immagini sacre e le relique dei santi allo stesso dei clienti verso i loro acquisti. Chiaramente la dimensione “sacra” è nettamente diversa.

Ma se guardiamo all’essenza delle cose, se non ci lasciamo influenzare dai pregiudizi ci sono più somiglianze che differenze:

Se vogliamo fare un’iperbole per estremizzare il concetto:

Steve Jobs è morto dando vita ai suoi prodotti per offrire all’uomo strumenti per cambiare il mondo.

Gesù Cristo invece è morto per dare una speranza all’uomo che esista una vita oltre la morte.

Il potere dell’autosuggestione non si ferma qui.

Esistono studi scientifici secondo cui la suggestione dell’uomo attraverso una semplice storia, associata ad un oggetto è in grado di stravolgere la sua vita.

Mesi fa è stata condotta una ricerca specifica per cui venivano date a degli atleti di corsa due tipologie di tute da corsa.

Le prime sono state presentate come tute verdi in semplice poliestere. Specificando che si trattavano di tute economiche create con materiali di riciclo.

Le seconde invece sono state presentate come tute costruite con fibre di nuova generazione in grado di potenziare lo stimolo bioelettrico del sistema nervoso. Consentendo ai muscoli di avere più potenza sul terreno.

In realtà il tessuto era assolutamente identico. Semplicemente le seconde erano colorate di nero ed avevano dei profili oro.

Secondo voi le performance degli atleti sono restate identiche o sono cambiate?

Per tutti gli atleti si è registrato un incremento medio delle performance tra l’1% ed il 5%.

Il tutto per aver raccontato una storia dietro ad un indumento assolutamente identico all’altro.

Questo è il potere della religione, portarci ad avere FEDE in qualche oggetto piuttosto che in noi stessi.

Poichè è più complicato far credere le persone in loro stesse piuttosto che in un semplice oggetto.

Chiaramente sono dinamiche che agiscono a livello inconscio, perchè nessuno razionalmente realmente pensa di poter cambiare il mondo con un Apple MacBook.

Ma in ogni caso rende “magico” qualcosa che di magico non ha assolutamente nulla.

Noi possiamo essere i fautori della nostra magia.

Perchè ci sarà sempre qualcosa di magico nella forza di volontà.

Sei in un momento difficile?

Su Amazon ed iTunes trovi il manuale “Come sconfiggere il tuo nemico interiore
Se vuoi contattare uno dei nostri autori Invia un messaggio

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*