Web
Analytics

Se tu fossi una donna, sulla base di quali criteri sceglieresti un uomo?

Se tu fossi una donna, sulla base di quali criteri sceglieresti un uomo?
novatum

caro mr., ho 33 anni e non ho mai avuto una donna. ma niente di niente. non mi hanno mai filato, non sono nemmeno mai uscito con una donna.

all’ultima della quale mi sono innamorato perso, le ho detto tutto, tutta la mia vita etc..ed ora va con altri.

possibile che le donne siano così “evanescenti” e libertine!?!

io ne voglio una pura tutta per me

L’età per molti rappresenta un fattore che aiuta ad accumulare esperienze, a comprendere meglio il mondo che ci circonda ed il funzionamento di tanti aspetti del quotidiano.

C’è gente che cambia nell’arco di pochi giorni l’intera esistenza per episodi più o meno importanti.

Il fatto che tu a 33 anni non abbia mai avuto una donna NON è un qualcosa di cui debba necessariamente pentirtene o sentirtene dispiaciuto.

Ma la colpa, credimi, NON è delle donne.

Purtroppo o per fortuna esistono uomini molto più grandi di te che hanno una vita “amorosa” molto più appagante della tua, ed è altrettanto vero che esistono uomini che hanno la tua stessa età e che si divertono con quelle stesse donne che tu al momento sembri tanto odiare.

Voglio dire, se fossero esattamente come le definisci tu, ti basterebbe considerarle come tali e gestirle di conseguenza, o quanto meno sarebbero tutti nella tua stessa situazione.

Ma a parte i discorsi perbenistici che poco mi si addicono, vorrei invitarti a riflettere su un elemento che ti aiuteranno a comprendere meglio il motivo per cui OGGI stia facendo così tanta fatica a trovare una donna.

In realtà si tratta di qualcosa di estremamente semplice, talmente banale che mai nessuno tende a farci caso, ma che è DAVVERO DETERMINANTE nel rendere la tua vita “amorosa” appagante o meno.

E per capirlo ti basta rispondere ad una semplice domanda:

Ti piace giocare con le donne?

Ad essere più precisi, dovrei dire:

“Ti piace NON PRENDERE TROPPO SUL SERIO le donne e giocarci, e divertirti, e farci l’amore insieme?”

Lo so può essere interpretato come il classico consiglio da padre a figlio, ma il tuo errore, che poi è un errore che commettono 8 uomini su 10 è proprio di prendere eccessivamente sul serio il fatto di trovare una donna.

Certo, è bello avere una compagna, è bello avere una vita “amorosa” soddisfacente, è bello ricevere affetto, ma caspita, NON si tratta di UN LAVORO.

Non è una questione di vita o di morte.

E’ un gioco, dove solitamente vince chi si diverte di più, mentre chi non si diverte, resta a guardare.

Chi tende a prendere le cose troppo sul serio, fondamentalmente lo fa perchè HA PAURA di essere ferito, HA PAURA del giudizio che altre persone possano avere su di lui per il fatto di non avere una donna e questo inevitabilmente porta tanti, TROPPI ad entrare in un circolo virtuoso dove ti ritrovi ad avere sempre più paura ed a sentirti sempre più fragile.

Una donna non la si può biasimare se cerca un uomo con cui divertirsi, con cui VIVERE a pieno la vita, gioire di una serata in qualche ristorantino delle campagne toscane e passare tutta la notte a fare l’amore, magari con te.

Ma se tu fossi una donna, sulla base di quali criteri sceglieresti un uomo?

Sceglieresti quello che ha l’aria più da bravo ragazzo, o quello che ti da l’idea che con lui sia più divertente starci insieme?

Sceglieresti quello con più soldi o quello che riesce a farti sentire DONNA fino in fondo, in ogni singolo istante?

Credimi NON ho mai creduto nella parità dei sessi, ma oggettivamente non puoi biasimare una donna per scegliere un uomo che le piaccia di più di un altro.

Tu stesso, se avessi davanti a te due donne che fossero ENTRAMBE innamorate di te, dove una fosse il classico topo di biblioteca, tutta pallida, schelettrica, che si veste male, che si lamenta del fatto che nessun uomo la voglia, e poi avessi l’altra che invece è tutta vivace, affettuosa, che ti riempie di sorrisi e che ha un fisico perfetto in ogni singola curva; quale sceglieresti tra le due?

La seconda o la prima?

Eppure molte femministe sarebbero pronte a considerare come SUPERFICIALI tutti quegli uomini che scegliessero il secondo tipo di donna.

La verità è che le PERSONE che ci piacciono, riescono a catturarci per aspetti che vanno ben oltre la semplice razionalità.

Ora, che questo sia giusto o sbagliato, non è un dibattito da fare in questa sede.

La domanda che invece vorrei farti è:

Per quale motivo NON scegli di DIVENTARE l’uomo che le donne tendono a cercare?

Il fatto stesso che tu sia consapevole che la donna che TI PIACE, adesso sia in giro con altri uomini, SIGNIFICA che TU fino ad oggi NON sei stato in grado di offirle quelle caratteristiche che lei cercava nel rapporto con un uomo.

Ma ora ti chiedo:

Se tu FOSSI uno di quegli uomini con cui sta uscendo la donna che ti piace, che cosa diresti a te stesso?

Ti sentiresti in colpa per aver portato via una donna ad una brava persona come te?

Vedi, la verità è che l’unica persona su cui puoi contare per migliorare la tua vita, e per riuscire finalmente a conquistare una donna, sei solo tu.

Non c’è qualcuno che abbia la colpa del fatto che tu non abbia una donna.

NON è colpa tua,

NON è colpa di qualche altro uomo,

NON è colpa neppure della tua donna che hai perso.

NON è colpa di nessuno.

Ma ragioniamo in termini positivi, TU cos’hai fatto fino ad oggi per essere o per DIVENTARE l’uomo che una donna potrebbe desiderare?

Fai finta ad esempio che non ci siano manuali, non ci siano tecniche, se dipendesse unicamente da te, che cos’hai fatto in tutti questi anni per portare le donne anche solo ad immaginare che sia BELLO stare insieme a te?

Sei in un momento difficile?

Su Amazon ed iTunes trovi il manuale “:

//novatum.it/manuali">Come sconfiggere il tuo nemico interiore”

Se vuoi contattare uno dei nostri autori :

//novatum.it/riservatezza-garantita/">Invia un messaggio

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*